terremotor.it

Il portale del motociclismo italiano

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
News

La moto ideale

E-mail PDF

Ecco come dovrebbe essere!


Immagine


Come dovrebbe essere la moto ideale? O più precisamente: che caratteristiche dovrebbe presentare per soddisfare il motociclista medio? Dalla ricerca effettuata tra gli utenti TerreMotor, la moto ideale si rivela essere un mezzo atto a soddisfare pienamente l’obiettivo per cui è nata, cioè la sua guida. Non a caso per il 28,1% dei partecipanti al sondaggio, la caratteristica più importate del mezzo dei propri sogni è quello di avere una fenomenale ciclistica, intesa nella più ampia accezione del termine. Ciò significa avere a disposizione una moto che faccia della guidabilità, della stabilità e della sicurezza il suo miglior pregio. Una macchina che permetta al pilota di godere appieno dei sinuosi passi montani nelle uscite domenicali come delle triettorie a fil di corda nelle impegnative giornate pistaiole.

E così si conferma nuovamente l’idea che la passione del motociclista non può prescindere dal godimento diretto della guida, dal vivere il motociclismo a cavallo della sella e con il casco in testa piuttosto che dal limitarsi ad una platonica ammirazione delle moderne meraviglie meccaniche e stilistiche o alle onanistiche pratiche visive durante le telecronache dei gran premi. A supporto di questa tesi arrivano anche i voti di coloro che vorrebbero sentire tra le propie gambe un motore pronto e grintoso, incastonato in un mezzo sfruttabile in ogni occasione (25% dei voti per entrambe le caratteristiche), qualità che sicuramente possono essere ricondotte al bisogno di utilizzare una moto su strada piuttosto che ad una voglia di semplice possesso.

Dal sondaggio emerge oltretutto un motociclismo estremamente passionale e dal carattere spiccatamente egoistico (solo il 3,1% vorrebbe la moto comoda per due persone) e che al cuore non si comanda - in fatto di denaro - visto che solamente il 3,1% si è preoccupato dei consumi di carburante ed il 9,4% del mantenimento di un decente valore nel tempo di quanto faticosamente acquistato. Non è nemmeno fondamentale cucirsi su misura la propria cavalcatura (il 6,3% la vorrebbe personalizzabile al centopercento) se la stessa presentasse già i fondamentali requisiti elencati precedentemente.

Insomma, abbandonate momentaneamente le preoccupazioni pecuniarie e l’eccessiva volontà di personalizzazione, la moto ideale è quel mezzo che riesce ad offrire al motociclista una forte sensazione di libertà accompagnata dalle emozioni tipiche dell’essere padroni del proprio destino, anche se si sta parlando semplicemente di strade montane, di curve raccordate e di impegnativi tornanti.

Ed ora non vi resta che trovarla!
 


Page 7 of 10