terremotor.it

Il portale del motociclismo italiano

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
News

Honda Hornet 2007

E-mail PDF

La nuova moto è stata parzialmente sviluppata in Italia e le riprese per lo spot pubblicitario girate su una provinciale vicino Roma (Capranica Prenestina) ci hanno dato la possibilità di vedere la moto in assoluta anteprima rispetto a tutti. Le notizie quindi sono nostre viste con i nostri occhi.

Innanzitutto dobbiamo dire che dopo 8 anni di servizio e di vendite record era giunta l’ora di un profondo rinnovamento del prodotto sia dal punto di vista tecnico che stilistico. I precedenti restyling avevano si svecchiato il prodotto, ma senza intervenire profondamente sulla linea del modello. Questa volta invece, a sorpresa, c’è stata una netta rottura con il passato.
Le linee sono completamente diverse, tanto che vista dal vivo non era immediatamente “riconoscibile” come Hornet.
Il racconto di Alexkw70:
" Parto, mi avvicino e vedo scritto Honda al posto della targa, mi affianco guardo la moto è vedo un'ala nera sul giallo perlato del serbatoio. ”Ma che moto è?” faccio al pilota col casco Jet della Momo Lui risponde che è la nuova hornet 600. “Cazzo che scoop!” Mo gli scatto un po’ di foto e le posto sul forum, come ho provato a tirar fuori la macchina uno lì a fiancò mi manda subito a quel paese intimandomi di scomparire. Me ne sono dovuto andare, hanno richiuso la strada e poi la moto è sparita.
   Non l'ho potuta vedere bene, l'ho osservata da vicino per pochi secondi prima che mi dicessero di non fermarmi e andare via. Comunque le cose che mi ricordo. A prima vista non avrei mai detto che era un'hornet o che gli somigliasse, anche vedendola da dietro dal portatarga con le freccine sembrava tipo monster. Strumentazione analogico digitale sovrapposta, contagiri sopra e display sotto, forma insolita però mi è sembrata abbastanza carina nell'attimo che ci ho fatto caso.
  Davanti c'è un qualcosa di + che un'unghia di cupolino come sul modello 2006 e dal faro (dalla forma assolutamente non tonda) mi ricorda una gsxr ma dalle forme + arrotondate. (non chiedetemi di + che l'ho vista dallo specchio) Non mi è parso di vedere lo scarico ne di lato ne sotto il codone, mi pareva che fosse tipo gsx-r 600/750 perchè sotto la pedana del freno c'era qualcosa di sporgente dalle forme taglienti. Motore rigorosamente nero, non saprei dire se era del cbr600f del '98 o uno + recente perchè li so distinguere solo dal lato carter frizione. Forcellone diverso, direi un alluminio pressofuso ma non proprio rettangolare o tondo, direi ovale e sopra dal lato trasmissione c'era qualcos'altro, non direi una capriata di rinforzo, forse un qualcosa di estetico."
Nuove sovrastrutture e linee, come serbatoio e fiancate, nuovo disegno del fanale anteriore che non sarà più tondo, nuovo sistema di scarico che non sarà più alto sul lato destro. Nuove quindi anche sella e codone. Il faro è in stile FZ1 / Brutale, con la strumentazione sovrastante un pò sporgente, tale da assicurare un certo riparo. Il serbatoio è più largo in alto e più snello nella zona centrale (ricorda quello della Brutale) ed il codone sembra essere uno spettacolo, sviluppato su due piani in cui il fanale è sparato verso l'alto e le sovrastrutture sono in basso. Portatarga in stile R6.
Sotto il vestito le novità ci sono, ma anche qui la Honda ci stupisce, non cambiando la tipologia del tanto criticato telaio del precedente modello. Sarà sempre un monotrave ma in alluminio saldato in 3 pezzi, con il motore appeso e quindi non più parte stressata. Nuovo e molto migliorato forcellone posteriore, ma senza capriata di rinforzo. Forcella anteriore Upside down regolabile, ma non sappiamo di che qualità…

Completamente nuovo il motore a coppa bassa (a piramide rovesciata, tipo Ducati Testastretta, dovrebbe avere qualcosa più di 100cv alla ruota, che parte dalla base del CBR 600 RR 2007. Rivista la parte termica e quindi prestazioni “ridotte”, ma questo ci garantisce la presenza dell’iniezione ed una notevole riduzione di peso ed ingombri rispetto alla versione attuale. Guardato di profilo ha i cilindri e la distribuzione veramente sottili e gli alberi sovrapposti lo fanno sviluppare verso l'alto e non in lunghezza. I 4 collettori si raccordano sotto la coppa in un tubo unico che vi fa un giro intorno e confluisce in un piccolo silenziatore basso molto simile a quello della GP (non arriva alle pedane del passeggero). Lo spettacolare silenziatore basso dovrebbe essere facilmente asportabile a vantaggio di qualcosa di più rumoroso e cattivo; il fatto è che il catalizzatore è molto difficile da togliere e sembra che castri il motore un bel po’.

In generale la moto ha un aspetto molto più muscoloso della vecchia, ma non pesante e soprattutto molto diverso.



Il nostro calabrone è definitivamente andato in pensione…

 


Page 10 of 10