Airbag per Motociclisti

Guidi con le infradito???

Moderatori: k3pp0, Zuzz, fast3r

Avatar utente
claudiabiker
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7622
Iscritto il: martedì 9 maggio 2006, 11:41
Moto: Suzuki GSXR 600 K5
Località: Finale Emilia (MO) Moto: Suzuki GSXR 600 K5 PepePhone Limited Edition-Corona Extra White/Silver
Contatta:

Airbag per Motociclisti

Messaggioda claudiabiker » giovedì 17 settembre 2009, 14:50

Elettronico e super veloce
L’airbag per motociclisti racchiuso in un gilet protettivo.
Usato da Rossi e Simoncelli. Sarà sul mercato tra due anni

MILANO — Dal cruscotto delle auto alla schiena dell’uo­mo. Per rivoluzionare il concet­to di sicurezza di chi va in mo­to. Non solo sulle piste ma, so­prattutto, sulle strade cittadi­ne. Perché se l’airbag compute­rizzato inserito all’interno del­le tute di Valentino Rossi o Marco Simoncelli è già una re­altà, presto potrà essere indos­sato come un semplice gilet da tutti i centauri.

L’idea viene da lontano e, racconta Lino Dainese, il fonda­tore dell’azienda vicentina che l’ha sviluppata, potrà trovare le più diverse applicazioni: «È già da una decina d’anni che abbiamo capito che le tradizio­nali protezioni ispirate al mon­do naturale, cioè i corpetti e i paraschiena nati negli anni Set­tanta, non erano più sufficien­ti.

La migliore soluzione per proteggere il corpo umano è l’aria. Non solo in caso di inci­denti sulle due ruote, ma an­che sulla neve, in tutti gli sport estremi, sul lavoro e per tutela­re meglio i bambini che viag­giano in auto».

Tre sacchi protettivi monta­ti in quello che sembra un co­munissimo gilet, da indossare sopra il giubbotto o una sem­plice maglietta. Pronti a gon­fiarsi in 30 millisecondi per at­tutire l’impatto con l’asfalto di collo, torace e spina dorsale. La sfida più complicata è quel­la di fare in modo che gilet e motocicletta non abbiano al­cun vincolo fisico l’uno con l’altra, e che il loro dialogo sia il più possibile «intelligente»: «Esistono modelli in cui l’air­bag è collegato alla moto attra­verso una cordicella — spiega Dainese —. Si tratta di soluzio­ni primitive, il nostro D-air uti­lizza una tecnologia assai più sofisticata e puntuale, in cui l’attivazione delle protezioni viene gestito attraverso accele­rometri e giroscopi».

I modelli da pista hanno fat­to il loro debutto due anni fa a Valencia e dal febbraio scorso vengono abitualmente impie­gati durante i Gran Premi. Sui circuiti però le tipologie di ca­duta sono poche, mentre in strada aumentano i pericoli e con essi le dinamiche degli in­cidenti: non solo scivolate ma scontri con altri mezzi o con marciapiedi e muretti. È per questo che il sistema necessita di studi più approfonditi. Al la­voro sul «D-air Strada» c’è un team di 50 persone tra tecnici, ingegneri e medici che si avval­gono delle consulenze di cen­tri di eccellenza tecnologica co­me il Politecnico di Milano, l’Imperial College di Londra e l’Università di Tel Aviv: «La questione più delicata è mette­re a punto l’elettronica da al­loggiare sulla moto. Nella pri­mavera del 2010 abbiamo in programma una serie di test decisivi. Il prodotto sul merca­to? Ci arriverà nel giro di un pa­io d’anni, nel 2011. Sarà davve­ro un bel momento, soprattut­to perché quando ebbi l’idea dell’airbag tutti dissero che sul­le due ruote sarebbe stato im­possibile ». Nel frattempo la Dainese non si occupa soltanto dell’ab­bigliamento dei motociclisti, ma anche di quello degli astro­nauti. «Il Mit di Boston ha chie­sto la nostra collaborazione per realizzare le tute spaziali pressurizzate per l’equipaggio che nel 2030 tenterà la conqui­sta di Marte». La BioSuit dovrà consentire all’uomo di passeg­giare a 70 milioni di chilometri dalla Terra a temperature oscil­lanti tra i -140 e i +20 gradi. «Lavorare con la Nasa è una bella soddisfazione per chi co­me noi non ha mai smesso di credere nel Made in Italy».


fonte: Corriere.it
Immagine

.: Dagliene Racing Team :.

claudia è esclusa dai patacca perchè gli e lo da tutto (cit. speedlover )

Fondatrice del Club dei Temperini

"cosa ridi te che vai in giro con una moto che sembra la Pimpa "[cit. Dr.Manetta]

Avatar utente
Dr.Manetta
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 12126
Iscritto il: venerdì 14 aprile 2006, 11:17
Moto: Honda Hornet 600 Scacchi Gialli
Località: Pottopoli (a sud di Gnoccolandia)
Contatta:

Re: Airbag per Motociclisti

Messaggioda Dr.Manetta » giovedì 17 settembre 2009, 16:08

Ogni progresso verso la maggior sicurezza è importantissimo! :bene:


Torna a “Abbigliamento”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron